Suoni, colori, sapori: le tracce del bosco

Bambini, genitori, operatori del Nido Tovaglie raccontano una mattina nel bosco. A cura di Teresa Di Camillo, coordinatrice pedagogica IES – Bologna.

di Redazione GiuntiScuola · 24 settembre 2017
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

L'idea di trascorere una giornata di nido all'interno di un bosco nasce dalle recenti spinte pedagogiche che valorizzano le esperienze dei bambini di apprendimento all'aperto a diretto contatto con la natura. La presenza sul territorio bolognese di una agenzia educativa quale Fondazione Villa Ghigi offre la possibilità di fare esperienza diretta a contatto con la natura, accompagnati da educatori ambientali nella scoperta delle potenzialità di apprendimento che tale contesto naturale offre.

All'interno di un progetto cittadino più ampio denominato "Qualifichiamo la nostra scuola zerosei" promosso da IES Istituzione Educazione e Scuola Giovanni Sedioli, del Comune di Bologna per sostenere iniziative di cooperazione educativa tra famiglie e servizi educativi, il Comitato Genitori del Nido Tovaglie ha deciso di realizzare alcune azioni sul tema dell'educazione all'aperto.

Lo sfondo pedagogico

L'educazione ambientale nasce per sensibilizzare gli individui ad una maggiore responsabilità e attenzione alle questioni ambientali. I bambini imparano ad interrogare e conoscere la realtà che li circonda e a precepire se stessi in relazione al mondo e agli altri attraverso l' esplorazione dell'ambiente, il gioco spontaneo e il piacere nel contatto con gli elementi naturali.

La progettazione dell'esperienza

Nel mese di marzo 2017 il Comitato Genitori e il Gruppo di Lavoro del Nido Tovaglie, forti delle convinzioni pedagogiche legate alle esperienze all'aria aperta, decidono insieme di trascorrere con i bambini un'intera mattina nel bosco della Fondazione Villa Ghigi. Nell'organizzazione dei trasporti i genitori hanno avuto un ruolo importante: i piccoli sono stati trasportati tutti insieme con un pulmino omologato, mentre i bambini delle sezioni Medi e Grandi sono stati accompagnati dai propri genitori organizzandosi in piccoli gruppi.

L'esperienza

Prima di realizzare l'esperienza con i bambini, tutti i genitori sono stati invitati a partecipare ad un incontro di dialogo sul tema, condotto dagli educatori ambientali .
L'8 giugno i bambini sono stati accolti dal personale del Nido alle ore 8,30 nel punto di ritrovo al limitare del bosco e, con la conduzione degli educatori ambientali, hanno esplorato il luogo alla ricerca dei suoni : rumori del sottobosco, cinguettii, ronzii; dei sapori : rusticani e piccole bacche; dei colori : foglie, arbusti, legni, fiori; delle tracce e impronte di animali lasciate sul terreno.
Il pranzo al sacco, preparato la mattina dal personale, è stato consumato sul prato e all'ombra delle fronde degli alberi. Quando i genitori sono arrivati a prendere il loro bambino, alcuni di loro hanno deciso di proseguire l'esperienza rimanendo nel bosco e addormentandosi col figlio all'ombra dei cedri . La presenza di un papà fotografo ha permesso la realizzazione di una documentazione fotografica dagli aspetti "artistici".

L'esperienza ha rilanciato i temi di osservazione e valorizzazione delle competenze del bambino e delle sue condotte spontanee. Il piacere provato dagli adulti e osservato nei bambini sta ponendo nel gruppo di lavoro maggiore consapevolezza e attenzione nell'utilizzo dei materiali naturali e del giardino della scuola.

Per approfondire

IES - Comune di Bologna
Fondazione Villa Ghigi
Nido d'Infanzia Tovaglie, Via Dè Mattuiani, 1 Bologna

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!