Sull’esonero dei collaboratori del dirigente scolastico

Nell’ambito dell’organico dell’autonomia previsto dalla legge 107, il preside può decidere se e per quante ore utilizzare il collaboratore vicario nelle attività di coordinamento. Ma se l’organico dell’autonomia non prenderà avvio con il prossimo anno scolastico cosa avverrà? Di Mario Maviglia. 

di Mario Maviglia · 21 luglio 2015
0

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

Il quadro normativo

Com’è noto la Legge di Stabilità 2015 (L. 23/12/2014 n. 190) all’art. 28, co 5, è lapidaria nel disporre l’abrogazione dell’esonero dal servizio del collaboratore-vicario del preside: “A decorrere dal 1° settembre 2015 e in considerazione dell’attuazione dell’organico dell’autonomia, funzionale all’attività didattica ed educativa nelle istituzioni scolastiche ed educative, l’articolo 459 del decreto legislativo 16

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Fino al 4 dicembre a metà prezzo!