Sergio Mattarella: più L2 e più inclusione nella scuola e nella società italiana

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in due occasioni recenti si è pronunciato a favore di due impegni che ci stanno molto a cuore: la cura dell'Italiano L2 e la scuola inclusiva. 

di Redazione GiuntiScuola · 29 settembre 2015
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
2 min read

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

Per le comunità di immigrati presenti in Italia "l'Italiano è diventata la lingua della reciproca comunicazione. Comunicazione significa conoscenza e la conoscenza abbatte i muri della diffidenza e della paura. Previene la formazione di ghetti che sono innanzitutto linguistici e culturali. [...] Credo che dovremmo essere più impegnati nel promuovere e nell’assicurare la conoscenza della nostra lingua agli immigrati che si insediano nel nostro Paese . Sulla stessa linea, le istituzioni pubbliche devono fare la propria parte, con lucidità e impegno, per assicurare la massima diffusione dell’insegnamento dell’Italiano nei Paesi più vicini, con una particolare attenzione ai Balcani e alla sponda sud del Mediterraneo. Dove la diffusione dell’Italiano può diventare anche – non è eccessiva questa considerazione – strumento di pace, di amicizia e di collaborazione" . Sono parole del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, pronunciate sabato scorso a Milano in occasione dell’85° Congresso Internazionale della Società Dante Alighieri.

Ieri, per l'apertura dell'anno scolastico, Mattarella è tornato sull'argomento della scuola che promuove la conoscenza dell'italiano e che include . Ha ringraziato gli insegnanti che sono riusciti "a dare risposte positive laddove sarebbe prevalso lo scoraggiamento" e ha invitato tutti a vincere la "grande sfida della scuola" di oggi: trovare " l'equilibrio difficile ma decisivo, che tiene insieme inclusione ed eccellenza ".

Per saperne di più

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!