L'intervista impossibile a Pinocchio e Cenerentola

Vinicio Ongini li ha immaginati come due minori non accompagnati, arrivati in Italia dall'Albania e dall'Egitto. La loro storia nel numero 121 di Liber 

di Redazione GiuntiScuola · 26 febbraio 2019
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Pensate a Pinocchio e Cenerentola come due minori non accompagnati e a un giornalista che li intervista facendo raccontare le loro vicissitudini. Lo ha immaginato Vinicio Ongini che, sull’ultimo numero di Liber (il 121), ha raccontato queste storie aiutato dalle illustrazioni di Giacomo Agnello Modica .

In questa “intervista impossibile”, Cenerentola è albanese: “Sono entrata in Italia, a Trieste. Poi con il treno fino a Roma e poi a Napoli dove c’era una cugina nostra che conosce bene la città. Lei è soprannominata ‘Gatta Cenerentola’, abita al quartiere della Sanità. È famoso, lo conosci?”.

Pinocchio è invece originaro de Il Cairo: “Non ho genitori, vivevo con uno zio, sono scappato. Volevo venire in Italia, sentivo parlare spesso di questo Paese Italia”.

Il testo completo è sulla rivista Liber , a cui si può accedere cliccando qui .

Conosci le riviste Giunti Scuola ? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica , Scuola dell'Infanzia , Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola , oltre alla nostra Webtv !