Letture "con tatto". Come creare libri tattili per bambini

Una proposta ricca di opportunità relazionali tra adulti e bambini è la co-creazione di libri tattili con materiali raccolti o trovati durante una passeggiata, una vacanza,  in casa o per il compleanno.

di Redazione GiuntiScuola · 15 dicembre 2019
0

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

Il linguaggio tattile è una delle prime fonti di informazioni del bambino e ricopre un importante passaggio nel suo sviluppo sensitivo e di contatto con il mondo e con sé stesso.

Nei primi anni di vita il tatto è utilizzato dai bambini per raccogliere le migliaia di notizie che da tocco, prensione, carezza e pressione possono intercettare. Notizie che li aiutano a scoprire, interpretare, leggere, riflettere e accogliere la realtà.

Ogni oggetto toccato acquisisce nella mente  forma, spessore

Nido d'infanziasensitattoPreletturadocentegenitore

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it