I bambini devono "respirare gentilezza"

Si parte da azioni che invitino alla reciprocità per poter raggiungere modelli di comportamento capaci di sostenere il benessere. I bambini sono capaci di gesti gentili. Di Anna Lia Galardini

di Redazione GiuntiScuola · 12 novembre 2018
0

REGISTRATI ACCEDI

0
0 min read

Il 13 novembre ricorre la Giornata Mondiale della Gentilezza .

Gentilezza significa mettere al centro della relazione educativa la cura e l’attenzione agli altri e manifestarla attraverso comportamenti che invitano alla reciprocità.

I bambini devono respirare gentilezza nel nido e in famiglia e la devono riconoscere nel sorriso con cui vengono accolti, nel gesto con cui ricevono un giocattolo, nelle parole che ascoltano.

La gentilezza è un sentimento buono che dà conferma al bambino c

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it