Gli strumenti gemelli

Affiniamo le percezioni uditive con tante attività divertenti!

di Gianni Silano · 08 marzo 2013
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Questo è un gioco molto semplice ma estremamente utile per proporre un’ attività sull’affinamento delle percezioni uditive .

Per queste caratteristiche, lo possiamo utilizzare nella postazione “ Piazzetta dell’Orecchio ” (postazione n. 1, Suoni e musica in gioco , pag. 14).

Chiediamo ai bambini di disporsi in un cerchio largo e di sedersi a terra con la schiena rivolta al centro e gli occhi chiusi.

Quindi distribuiamo coppie di strumenti gemelli : due maracas, due glockenspiel, due tamburi senza sonagli, due cembali, due legnetti, due reco reco ecc.

Quando operiamo la distribuzione, evitiamo di disporre le coppie in modo contiguo. In questo modo gli strumenti risulteranno posti nel cerchio lontani uno dall’altro .

Chiediamo ai bambini di riaprire gli occhi ma di restare in silenzio. Camminiamo all’interno del cerchio e tocchiamo sulla spalla uno di loro.
Il prescelto improvvisa una sequenza libera di suoni alla quale deve rispondere solo il bambino che ha lo stesso strumento. I due non si vedono, ma ciascuno sente l’altro.
È l’udito , quindi, l ’unico senso che permette loro di comunicare, di riconoscere la sonorità dello strumento gemello e di rispondere adeguatamente .
Dopo aver fatto suonare la prima coppia, diamo vita a tutti gli altri abbinamenti.


Variante

Quando tutti i bambini hanno suonato e provato più volte, proponiamo una variante interessante del gioco.
Chiediamo loro di provare a “parlare” utilizzando lo strumento , di cercare cioè “un dialogo sonoro con lo strumento gemello : quando il primo parla, l’altro tace, ascolta e poi risponde. Quando questo risponde, il primo tace e ascolta.