I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Daniel Goleman

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Daniel Goleman

Daniel Goleman è attualmente una delle figure di maggior rilievo nel panorama della psicologia internazionale, grazie alle numerose pubblicazioni sul cognitivismo e sul funzionamento della mente umana.

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

Entra Non sei ancora registrato? Fallo ora!
Daniel Goleman

Daniel Goleman

L’apice del successo arriva nel 1995 con il libro Emotional Intelligence il quale, in un breve lasso di tempo, entra nella lista dei best-seller più letti al mondo, tradotto in ben trenta lingue, con più di cinque milioni di copie vendute.

In Italia la sua onda d’urto si fa sentire già l’anno successivo, quando viene pubblicata la traduzione del testo (Intelligenza emotiva. Cos’è e perché può renderci felici, Rizzoli, Milano, 1996) e compaiono i primi segnali di interesse del mondo accademico, scolastico e aziendale verso questa inaspettata e affascinante forma di intelligenza.

La scuola in particolare si è domandata se questa potesse entrare a pieno titolo, benché in punta di piedi, all’interno dei suoi curricoli formativi, principalmente nella scuola dell’infanzia e primaria e, soprattutto, con quali modalità didattiche.

A questo significativo scritto ne seguono molti altri, che riscuotono anch’essi, sulla scia del precedente, un’enorme popolarità, fino a giungere al recentissimo Intelligenza ecologica (Rizzoli, Milano, 2009), con riferimento all’impatto che le nostre abitudini hanno sul rapporto con l’ambiente.

Dalle emozioni all’ambiente, passando per la socialità e la creatività, sono questi i grandi temi su cui l’autore ha voluto riflettere, intersecando sapientemente uno stile esplicativo ai dati empirici ottenuti dalle ricerche condotte in campo neuro­psicologico.

L’Intelligenza Emotiva (IE) di cui parla Goleman è sinteticamente definita come «capacità di riconoscere i nostri sentimenti e quelli degli altri, di motivare noi stessi e di gestire positivamente le emozioni tanto interiormente, quanto nelle nostre relazioni».  

 

Vedi anche...

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Jean Piaget

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Lev Semenovic Vygotskij

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Maria Montessori

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Hermann Ebbinghaus

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Albert Bandura

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Burrhus Frederick Skinner

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: John Bowlby

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Henri Wallon

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Howard Gardner

 

 

Se sei abbonato puoi scaricare l'articolo completo nella sezione "Approfondimenti" che trovi in cima a questa pagina.

Annalisa Morganti (Università degli Studi di Perugia): 09 Gennaio 2018 Emozioni, Strumenti

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola