I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Albert Bandura

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [4GMNA9VA] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [1LQ1D91F] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [JXK62FGV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [4GMNA9VA] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [1LQ1D91F] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [JXK62FGV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Albert Bandura

Lo psicologo canadese Albert Bandura è riconosciuto come uno degli psicologi più influenti nel campo dell’apprendimento, dei processi cognitivi e del comportamento sociale, in particolare grazie ai suoi contributi sulle teorie del modellamento. Da molti è considerato una vera e propria “leggenda vivente” della psicologia.  

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

Entra Non sei ancora registrato? Fallo ora!
Albert_Bandura_Psychologist

Albert Bandura

Albert Bandura ha segnato una delle tracce più importanti nella storia della psicologia. Già nel 1959 rivoluziona lo studio dell’educazione, quando nel suo libro Adolescenti e aggressività spiega che l’aggressività può essere appresa e mostra quale può essere l’influenza dei modelli familiari e l’importanza dei processi interattivi nella comunicazione.

A breve arriva a definire il ruolo centrale dell’apprendimento indiretto, ossia che avviene tramite l’osservazione di altre persone, e che lui definisce modellamento. Questo fattore è talmente importante che Bandura lo indica fin da subito come emblematico nello sviluppo stesso della personalità del bambino.

È particolarmente utile ricordare il modo in cui Bandura dimostrò che il comportamento aggressivo dei bambini può essere modellato, cioè appreso per imitazione, perché sono esperienze che riguardano la pratica educativa quotidiana. Formò tre gruppi di bambini in età prescolare: nel primo inserì uno dei suoi collaboratori che si doveva mostrare aggressivo nei confronti di un pupazzo gonfiabile chiamato Bobo, e che picchiava il pupazzo con un martello gridando: «Picchialo sul naso!» e «Pum!»; nel secondo, quello di confronto, un altro collaboratore giocava con le costruzioni di legno senza manifestare alcun tipo di aggressività nei confronti di Bobo; infine, il terzo gruppo, quello di controllo, era formato da bambini che giocavano da soli e liberamente, senza alcun adulto con funzione di modello.

In una fase successiva i bambini venivano condotti in una stanza nella quale vi erano giochi neutri e giochi aggressivi (fucili, Bobo, una palla con una faccia dipinta legata ad una corda).

Bandura rilevò che i bambini che avevano osservato l'adulto picchiare Bobo avevano molti più comportamenti aggressivi, sia rispetto a quelli che avevano visto il modello pacifico sia rispetto a quelli che avevano giocato da soli.

Nel processo di modellamento Bandura ha scomposto fattori determinanti che giocano un ruolo attivo e diversificato: l’attenzione (su ciò che vediamo), la capacità di trattenere informazioni (modelli mentali o immagini di quanto abbiamo visto), la capacità di tradurre in azioni concrete ciò che abbiamo visto e trattenuto, e la motivazione. Quest’ultimo punto viene influenzato, secondo Bandura, da diversi tipi di elementi rinforzanti: le esperienze rinforzanti passate, quelle future e in particolare quelle apprese dal modello che abbiamo osservato!

 

Vedi anche...

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Jean Piaget

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Lev Semenovic Vygotskij

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Maria Montessori

I PROTAGONISTI DELLA STORIA DELLA PSICOLOGIA SCOLASTICA: Hermann Ebbinghaus

 

Se sei abbonato puoi scaricare l'articolo completo nella sezione "Approfondimenti" che trovi in cima a questa pagina.
 

Mauro Leoni (Università di Parma): 18 Luglio 2017 Apprendimento, Comportamento, Motivazione

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola