Opinioni

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Speaker's Corner Redazione : 26 Aprile 2017

Sulla chiamata diretta, anzi sull’individuazione per competenze

Il "potere" attenuato del dirigente scolastico riguardo la “chiamata diretta” dei docenti. Che cosa prevede l'ipotesi di Contratto Collettivo Nazionale Integrativo? Di Mario Maviglia. 

I bambini hanno bisogno di tempo per comprendere il tempo

I codici-colore, la linea del tempo murale, un lungo spago: ecco come aiutare i bambini a comprendere la successione cronologica degli eventi della Storia. E ad affrontare le difficoltà della datazione di ere tanto lontane. Di M. Concetta Messina...

Speaker's Corner Redazione : 18 Aprile 2017

La valutazione, ovvero l’ansia da prestazione

Poche le novità dopo l'approvazione dei decreti legislativi attuativi della Buona Scuola. Restano i voti, e restano molti dubbi: qual è il significato della valutazione nel vissuto degli allievi e in quello dei docenti? Di Mario Maviglia.

Speaker's Corner Redazione : 10 Aprile 2017

Burocrazia, ovvero il lento soffocamento delle scuole

Continue richieste di dati, monitoraggi, verifiche, programmi, relazioni... Con il rischio di perdere di vista gli obiettivi dell’istituzione scolastica: il perseguimento del successo formativo per tutti gli studenti. Di Mario Maviglia

Speaker's Corner Redazione : 04 Aprile 2017

Sulle buone maniere del dirigente scolastico

Preside-sceriffo, preside-sindaco, preside-manager? Una figura dirigenziale non ha bisogno di rimarcare la propria autorità. Di Mario Maviglia. 

Sulle buone maniere (a casa e a scuola)

I bambini non cercano degli amici negli adulti (ne hanno già a sufficienza intorno a loro), ma delle persone competenti, responsabili, accoglienti e contenitive. E gli adulti dovrebbero essere l’incarnazione delle “buone maniere”. Di Mario Maviglia. 

Il premio Nobel Malala in musica: "cambiamo il mondo con la scuola"

Nella canzone "Speak Out" (Fai sentire la tua voce) il discorso di Malala Yousafzai alle Nazioni Unite, per sostenere il diritto di ogni bambina a studiare. Di Vichi De Marchi.

Come dare i compiti: tempo e attenzione (per evitare le chat)

Il caso delle chat di classe impone anche agli insegnanti una riflessione sulle modalità di comunicazione dei compiti e delle varie istruzioni dirette agli alunni. Ecco come cercare di evitare che i genitori intervengano… Di M. Concetta Messina. 

Speaker's Corner Redazione : 27 Febbraio 2017

L’apprezzamento dei dirigenti scolastici

Le norme attuali sulla valutazione della dirigenza pongono in modo esplicito l’esigenza di procedere alla rilevazione dell’apprezzamento dell’operato del dirigente all'interno della comunità professionale e sociale. Di Mario Maviglia.

Impressioni scolastiche dal Giappone

Decoro, pulizia, ritualità, disciplina. Che cosa possiamo imparare dal Giappone? Di Mario Maviglia. 

Alla futura scienziata non dire che è "smart"

L'11 febbraio è la giornata internazionale dedicata a donne, ragazze e scienza. Un’occasione per riflettere anche in Italia su questo binomio, a cominciare dalla scuola. Di passi importanti se ne sono fatti, ma non abbastanza. Di Vichi De Marchi...

SOS compiti “Telefono casa”: le chat dei genitori

"Qualcuno mi dice dove si trova la mappa da completare per il prossimo lunedì?". Il fenomeno è divenuto epidemico e capillare. Si tratta delle chat “di classe” dei genitori, alla ricerca di chiarimenti sui compiti assegnati ai propri figli...

Abbassare i toni e alzare lo sguardo

Un documento/appello del "Gruppo di Firenze" prende in esame le gravi incompetenze di base rilevate nelle matricole universitarie, e chiede che le competenze linguistiche vengano rimesse al centro della didattica. Fra le proposte, la revisione delle Indicazioni nazionali per...

A proposito di competenza

Dal Ministero alle amministrazioni periferiche chi ha davvero a cuore la qualità dell’insegnamento? E quando mai si pongono al centro gli allievi? Di Mario Maviglia.

#iamamigrant, "sono un migrante"... e ti servo

Immaginiamo una qualsiasi giornata senza immigrati. Forse non ci sarebbe nessuno a guidare l’autobus che porta a scuola, o non si potrebbe mangiare al ristorante perché non ci sono camerieri e cuochi. La campagna dell'OIM ci ricorda che non...

Il presepe a scuola. Un’occasione per lavorare insieme

Costruire insieme il presepe, in accordo con i genitori degli alunni, può costituire un’occasione preziosa per sviluppare rapporti significativi e profondi di conoscenza. Vi racconto la mia esperienza. Di M.Concetta Messina 

successiva