Articoli

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [XVCCQ3NT] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [8L1ZXTVU] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [FN7S613D] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [XVCCQ3NT] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [8L1ZXTVU] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [FN7S613D] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)

Teatro a scuola: parlare in pubblico (senza essere giudicati)

La presentazione è un esercizio utilissimo per combattere la paura di sbagliare. Ecco come possiamo lavorare con la classe. Di Giovanni Micoli. 

Giovanni Micoli: 20 Febbraio 2018

App in classe per raccontare storie

Cortometraggi, documentari, podcast...: Italo Ravenna, insieme ai bambini della sua scuola, usa (e crea) App educative. Ecco i suoi consigli. 

Archeologia amica dei bambini: per crescere cittadini con il patrimonio culturale

Al fianco degli insegnanti per rendere bambini e ragazzi consapevoli della straordinaria ricchezza del nostro Paese. Di Giovanna Baldasarre, Elisabetta Giorgi, Samanta Mariotti, Nina Marotta, Francesco Ripanti (ArcheoKids)

Scuole "eugenetiche"?

I RAV di alcuni licei pubblicizzano l'assenza di poveri, nomadi o disabili per attirare un’utenza selezionata. Di Mario Maviglia

Insegnanti feriti e picchiati: una mutazione genetica nella scuola?

Sono molti i fattori che contribuiscono a distorcere i rapporti tra docenti, allievi e famiglie. Che cosa può fare la scuola? Di Mario Maviglia. 

Sicurezza in rete: webinar e strumenti per insegnanti

Il 6 febbraio è il Safer Internet Day (SID), giornata mondiale per un uso più sicuro e responsabile della rete. Quattro risorse utili per docenti.

L'agenda della scuola: febbraio 2018

Chiusura delle iscrizioni. Giornata nazionale contro il bullismo a scuola. Giorno del ricordo. Approvazione del programma annuale. Concorso  dirigente scolastico. Domanda di cessazione dal servizio per i dirigenti scolastici. A cura di Cristina Lerede.

Verso le prove Invalsi: matematica

 Un supplemento online con chiavi di lettura dei quesiti di matematica per  poterli rutilizzare nelle classi e sviluppare possibili attività didattiche. 

C'era una volta... lo specialista di inglese

Gli insegnanti “generalisti”, “specializzati” in inglese, sono diventati anch’essi specialisti, ma in acrobazie. Di Silvana Loiero. 

Verso le prove Invalsi: leggere e comprendere un testo

Un percorso, breve ma coerente e graduale, per aiutare gli insegnanti a lavorare con testi di tipo diverso. Di Silvana Loiero.

Leggere storie per capire la Storia: il Giorno della Memoria

Libri e strumenti didattici per bambini, ragazzi e insegnanti: testi sui sopravvissuti allo sterminio, sui rom e sinti perseguitati dal nazifascismo. 

26 Gennaio 2018

La scuola italiana e il "collaborative problem solving" (che non c'è)

L'Italia esce male dai rilevamenti OCSE: la capacità di lavorare insieme dei nostri ragazzi è molto bassa. Dobbiamo rivedere un certo modo di fare scuola? Di Mario Maviglia. 

Il senso della valutazione

E se si mettessero in atto strategie per dare conto al bambino dei progressi compiuti, puntando l’attenzione più sulle potenzialità che sui fallimenti? Di Mario Maviglia. 

Da leggere o da regalare: libri per bambine e bambini da 0 a 10 anni e oltre

Avventure, sogni, resilienza, gentilezza, poesia, intercultura... Per imparare e divertirsi, ecco i nostri consigli di lettura, dai piccolissimi ai ragazzi. 

Agenda 2018: gennaio

Domanda di riammissione in servizio, iscrizioni anno scolastico 2018/19, Giorno della Memoria, Bando di scrittura teatrale, chiusura del quadrimestre. Di Cristina Lerede.

Auguri di buon anno!

Un felice anno nuovo a bambini e insegnanti da tutta la redazione di "La Vita Scolastica".

31 Dicembre 2017

Il tempo del gioco

Un booklet da sfogliare per approfondire, insieme a tanti esperti, il mondo affascinante del gioco e dei giocattoli, a scuola e non solo. 

23 Dicembre 2017

I miti che raccontano la musica ai bambini

"Orfeo, la ninfa Siringa e le percussioni pazze dei Coribanti" di Franco Lorenzoni: un libro "imprevedibile" che avvicina anche ai grandi temi della vita. Di Alessia Barbagli.   

Alessia Barbagli: 20 Dicembre 2017

Libri da regalare a insegnanti ed educatori: i nostri consigli

Ecco i titoli scelti dalle direttrici delle riviste Giunti Scuola: per valorizzare la professione di chi lavora nella scuola e nei servizi educativi.

Redazione : 19 Dicembre 2017

CLIL a scuola: per agire, comunicare e pensare senza barriere linguistiche

Stefania Botti (autrice di Ready for CLIL) ci spiega l'importanza del CLIL: "sviluppa il pensiero critico, il problem solving e l'apprendimento cooperativo". Di Chiara Tacconi. 

Chiara Tacconi: 04 Dicembre 2017
successiva