Franco Giovannini

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [K6ANUA3E] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [4NL62Y4S] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [X1JD12JC] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [K6ANUA3E] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [4NL62Y4S] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [X1JD12JC] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)

Franco Giovannini

Ingegnere atipico (ha letto più di zero libri), nato nel 1967, si occupa da quando ancora non c’era Google di tecnologie digitali per la formazione, la scuola e l’editoria. Si considera più nativo digitale dei propri figli, con i quali si confronta e sperimenta con risultati alterni. Poi a un certo punto esce di casa e va in bici per le colline fiorentine.