Matematica: come farla amare

Insegnare matematica, specie nella scuola primaria, è molto difficile; insegnarla per far sì che gli studenti la imparino, poi, è ancora più complesso, ma assai più divertente, stimolante e gratificante; far sì che gli allievi la imparino correttamente, infine, è ancor più complicato, una vera e propria sfida intellettuale.

Molti degli errori, dei concetti sbagliati o inutilmente involuti, e della vera e propria avversione che molti adulti manifestano (senza pudore) verso la matematica ha origine nella scuola primaria, perché i bambini da 6 a 10 anni sono estremamente ricettivi, imparano al volo e quel che si costruisce cognitivamente a questa età rischia di essere quel che poi resta per sempre. Grande dunque è la responsabilità dei maestri. A loro l’onore e l’onere di costruire teste “ben fatte”.
Questo libro invita gli insegnanti a guardare la matematica con occhi diversi. A innamorarsene per farla amare.


Bruno D’Amore è stato professore ordinario di Didattica della matematica presso l’Università di Bologna; attualmente insegna presso l’Università Distrital di Bogota. Ha ideato e fa parte della direzione del convegno nazionale “Incontri con la matematica” di Castel S. Pietro T. (BO). È coordinatore del comitato tecnico della didattica della rivista “La Vita Scolastica” (Giunti Scuola). Tra le sue numerosissime pubblicazioni inerenti alla didattica, Principi di base della didattica della matematica, insieme con S. Sbaragli (Pitagora, Bologna 2011); per la saggistica Dante e la matematica (Giunti, Firenze 2011).

Martha Isabel Fandino Pinilla è docente a contratto presso le Università di Bologna e di Bolzano e membro del NRD di Bologna. È condirettrice scientifica del Convegno Nazionale di Castel S. Pietro T. e responsabile scientifico della didattica della matematica per la rivista “La Vita Scolastica” (Giunti Scuola). Tra le sue pubblicazioni più recenti, La didattica e le difficoltà in matematica, e, insieme a D’Amore, Marazzani e Sbaragli, Molteplici aspetti dell’apprendimento della matematica (Erikson, Trento 2008).
 

Condividi questo libro!